Category Archives: Senza categoria

Un evento da urlooooo per il lancio teaser di un nuovo prodotto.

Per l’evento di Siniat avvenuto ad Avignone lo scorso mese, la protagonista era la nuova lastra dell’azienda produttrice di cartongesso (tutto ancora top top top secret:), abbiamo creato alcuni video teaser sul nuovo prodotto, per stuzzicare e incuriosire l’interesse del pubblico. Inoltre con una brochure effetto specchio abbiamo comunicato il concorso al quale i clienti possono partecipare e diventare protagonisti del nuovo spot!

Il marketing delle emozioni

Come e a cosa reagisce il nostro cervello quando dobbiamo scegliere quale prodotto o servizio acquistare?

Le neuroscienze hanno aperto la strada ad una vera e propria rivoluzione, anche nel marketing. Particolarmente significativo è stato il lavoro di ricerca fatto da due studiosi, Paul Ekman e Dan Hill, secondo il quale sono 6 le emozioni chiave che influenzano i nostri meccanismi di decisione e azione: felicità, sorpresa, rabbia, disgusto, tristezza e paura.

Queste emozioni possono essere ad alta o bassa intensità. La rabbia, ad esempio, può esprimersi in una forma più morbida vicina al fastidio, o in una più accentuata come l’ira.

Raggiungere il giusto livello emozionale è importantissimo per avvicinare e coinvolgere il target in modo costruttivo. Ogni pubblicitario che si rispetti deve tenere conto di questi meccanismi. Se usiamo un’immagine particolarmente drammatica e forte con l’intento di farci notare e uscire dalla mischia dei messaggi di comunicazione, ad esempio, dobbiamo tenere in considerazione che potremmo anche correre il rischio di suscitare una paura ad alta intensità, ovvero il terrore, al punto da bloccare il target, non permettendogli di mettere in campo nessuna decisione e azione.

Comunicare in modo emozionale

Ogni emozione, infatti, stimola delle azioni…ma anche delle non azioni! Se la felicità portà con sé una possibilità di azione elevata ed una decisione rapida, la tristezza genera una possibilità di azione bassa e una decisione cauta legata all’incertezza.

Quando comunichiamo è bene quindi ricordarci di alcune regole: se vogliamo attirare l’attenzione, dobbiamo formulare messaggi che suscitano emozioni positive come felicità o sorpresa. Se il nostro obiettivo è ottenere un’azione immediata, anche la rabbia può essere utile. Se facciamo sentire il lettore sorpreso, impaurito o triste, abbiamo buone probabilità che si senta impotente o paralizzato.

Diventiamo quindi anche un po’ psicologi e usiamo parole e immagini per creare la migliore connessione emotiva tra brand e consumatori! Entrate in connessione con noi e contattateci a info@pluristudio.eu!

1…2…3…sorridi!

Sarà successo a molti, di subirla o di doverla fare…la mitica di gruppo! Quando si pensa alle foto di gruppo sembra una cosa molto facile: basta mettere i soggetti tutti ammassati come un gregge di pecore e scattare. C’è però un’enorme differenza tra una foto di gruppo fatta in modo creativo e comunicativa ed una semplice foto con molte persone che tutti possono fare. Noi abbiamo qualche esempio, dalla foto in cantiere per un’impresa edile alla foto “saltata” per una società che “alleggerisce” la vita delle aziende.

Il giochino è sempre lo stesso, renderla identificativa, propria dell’azienda che viene rappresentata. Non importa quanti siete, l’importante è avere un’idea! Con ogni rischio e pericolo 🙂

Per vincere ci vuole “carattere”. 

Chiamatelo come volete: font, lettering, carattere tipografico, stile di carattere. Le font hanno un loro “carattere” capace di trasmettere a chi legge emozioni differenti, indipendentemente da cosa c’è scritto.

Ecco un esempio che propose Bruno Munari nell’introduzione al libro di H. Zapf “Dalla calligrafia alla fotocomposizione”:

La poesia più breve e famosa di Giuseppe Ungaretti restituisce esperienze diverse in base al tipo di font che viene scelto. Cambiando lo stile del carattere il risultato cambia molto.

La scelta dei font, quindi, è una cosa importante e impegnativa ma anche estremamente divertente per chi svolge questo compito con passione! Come noi:)

Se ancora non ce l’avete, ecco un elenco che apprezzerete molto: la tavola periodica delle font! Questa tabella particolare elenca oggi 100 dei caratteri più popolari, influenti e noti.

Buona lettura con il vostro font preferito!