Category Archives: Mondo web

Sdi. The eyes of innovation.

Sdi automazione è un’azienda in continua crescita ai vertici dell’eccellenza italiana nel campo dell’automazione industriale.

Da anni collabora con Pluristudio alla costruzione di una nuova brand image. Oggi ci ha scelti per il rilancio del nuovo sito. Per trasmettere la storia e la ricchezza dei valori di questa azienda, oltre alle foto istituzionali, abbiamo realizzato due video: uno corporate dal titolo “The eyes of innovation” e uno di prodotto dedicato al capofila delle soluzioni firmate SDI, “eXPert: one platform, infinite solutions”.

Buona visione! www.sdiautomazione.com

Il video Istituzionale

Il video del prodotto eXPert

Un blog tutto tuo

Integrare il proprio sito con un blog è una strategia che diventa di giorno in giorno più importante per offrire informazioni utili ai clienti e per attirare traffico al proprio sito.
Inoltre, un blog può offrire un vantaggio rispetto ai competitor e aumentare l’interesse nei confronti del tuo prodotto/servizio.
Come sempre, “content is king”: è quindi fondamentale è pubblicare articoli davvero informativi, originali (attenzione a non copiare!), creati seguendo una strategia editoriale e avendo sempre in mente il coinvolgimento del lettore.

Quindi: perché alla tua azienda dovrebbe servire un blog?

a) Un blog è un canale di comunicazione diretta con i tuoi clienti.
b) Google ama i contenuti utili, aggiornati e ben scritti: il posizionamento del sito, quindi, ne beneficerà.
c) Secondo una ricerca di HubSpot, il 60% delle aziende che ha un blog acquisisce più clienti.
d) I contenuti del blog possono essere declinati anche su Facebook, Twitter, LinkedIn etc.
e) Il blog può diventare portavoce della personalità aziendale e dell’expertise della tua azienda.

Un blog aumenta il traffico al tuo sito
Un blog dà alle persone un motivo per visitare regolarmente il tuo sito, soprattutto se posti con frequenza consigli utili, approfonditi e interessanti.
Secondo HubSpot, le aziende che hanno un blog registrano più traffico diretto verso il sito e hanno più richieste di contatto rispetto alle aziende che non hanno un blog o postano con poca frequenza.

 Attrae nuovi clienti
Un blog ricco di informazioni consente ai visitatori di apprendere qualcosa per loro importante e di creare un legame di fiducia nei confronti del tuo brand.
É proprio questo legame di fiducia che rende probabile il salto da lettore a cliente: infatti, quando avranno bisogno di un prodotto/servizio, ci sono buone possibilità che i tuoi lettori si rivolgeranno a te per acquistarlo.

Mostra ciò che sai fare
Questo punto è collegato a quello precedente: un blog può essere concepito anche come portfolio dinamico e facilmente aggiornabile.
Per molte aziende, infatti, è importante dimostrare la propria competenza attraverso l’attestazione dei risultati ottenuti nel corso degli anni. È un modo per rassicurare i clienti sui risultati che possono aspettarsi.
Tra le realtà che possono beneficiare di questo approccio: aziende edili, restauratori, graphic designer, parrucchieri, estetisti ecc.

 Rende la tua azienda un punto di riferimento
Alcuni blog, come quelli di area legale e finanziaria, hanno l’obiettivo di rispondere a delle necessità (es: cosa fare in caso di divorzio, come compilare la dichiarazione dei redditi ecc), mentre altri hanno l’obiettivo di stimolare un desiderio (es: avere una pelle più luminosa con il prodotto X, sembrare più snella con il capo d’abbigliamento Y).
È chiaro che questi ultimi (di solito di area beauty, fashion, food, cosmetic) possono avere un approccio più “ludico” e dei contenuti più leggeri.

Funziona per lungo tempo
Un articolo può continuare ad attrarre nuove visite e, quindi, nuovi potenziali clienti, anche mesi dopo che è stato pubblicato.
Più di tre quarti delle visualizzazioni del suo blog derivano da vecchi post, che generano anche il maggior numero di richieste di contatto.
Perché si verifica questo? Perché i vecchi post hanno guadagnato ranking e sono più stabili sui motori di ricerca, e per questo attirano il maggior numero di visite.

Qual è il miglior hosting italiano?

Cos’è innanzitutto un hosting

Quando si realizza un sito web, solitamente si ha l’intenzione di pubblicarlo su internet e far si che chiunque, da qualsiasi parte del mondo, possa visionarlo.
Per far ciò, è necessario caricare tutti i contenuti del sito in uno dei tanti servizi di web hosting forniti da un provider.

Le caratteristiche che dovrebbe avere l’hosting perfetto sono riassumibili in 12 punti:

  • Supporto Tecnico 24×7 ticket / mail e via telefono (requisiti indispensabili sono gentilezza e cortesia)
  • Piani hosting specifici per WordPress, Joomla, Prestashop e Magento
  • Facilità d’uso del Pannello di Controllo e Informazioni dettagliate
  • Uptime del 99,9%
  • Velocità e performance dei server
  • Possibilità di fare upgrade
  • Protezione antivirus e antispam
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati
  • Possibilità di poter creare più sottodomini
  • Account mail e supporto webmail
  • Facilità nel fare upgrade tra i vari piani hosting
  • Accesso FTP senza restrizioni

Quanti sono gli hosting in Italia e quale scegliere?

Ci sono centinaia si soluzioni e recensioni molto fazioso che propongono link con codici nascosti per far guadagnare i gestori del blog.

Pluristudio non rivende nessuno di questi servizi e offre gratuitamente una consulenze gratuita ai nostri clienti per trovare la soluzioni migliore a livello sia tecnologico che economico rispettando i punti citati sopra.

Richiedi una consulenza gratuita, clicca qui.

In arrivo la nuova Google Maps

Gli sviluppatori di Google proprio non riesco a stare con le mani in mano e sono sempre alla ricerca di innovazioni. Non saranno molte le novità ma permetteranno all’utente di poter personalizzare sempre di più il suo utente Google Maps, fornendo più dati sulle abitudini quotidiane e quindi poter fare ricerche più veloci.

 

Salvataggio posizione scuola e palestra

Come già avviene per casa e lavoro, Google Maps permetterà di salvare l’indirizzo della nostra scuola o della palestra che frequentiamo, in modo da essere più comodamente selezionabili quando vogliamo iniziare una navigazione verso tali mete. Tra l’altro, l’icona per indicare la scuola è già presente in Google Maps, mentre quella della palestra potrebbe essere basata sull’attuale icona fitness visibile in galleria.

 

Nuove istruzioni

Tra le righe di codice, si fanno notare tre nuovi tipi di istruzioni dedicate a Google Trips, alla condivisione della geolocalizzazione e alle Guide Locali.

 
Nearby Need

Si tratta di una funzione che crea una lista di operazioni da compiere e ci dà informazioni sui posti da visitare per portare a termine i nostri impegni.